Il valore aggiunto dei Centri Estivi FIT sono i programmi tecnici. Una proposta che è adeguata ad ogni tipo di livello tennistico e in linea con le direttive nazionali dell’insegnamento del tennis.

La redazione dei programmi è a cura dell’Istituto Superiore di Formazione Roberto Lombardi, che insieme con il Settore Tecnico, sta guidando la crescita dei più interessanti prospetti del tennis nazionale. “I Centri Estivi rappresentano un momento di crescita importante per un ragazzo – sottolinea Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Roberto Lombardi -. E’ il modo migliore per dare continuità alla preparazione invernale e una opportunità per divertirsi con una settimana di tennis intensiva, ma sviluppata per ogni livello e capacità di gioco. Chiunque ai Centri Estivi si diverte e migliora, perché immerso in un contesto adeguato al proprio tennis”.

L’Istituto di Formazione non si limita soltanto a redigere il programma, ma è presente in ogni settimana ai Centri Estivi FIT. “Sentiamo la responsabilità della crescita dei ragazzi – continua Dell’Edera -. Amiamo il tennis e ci piace pensare di poter trasmettere la nostra passione anche ai ragazzi, i Centri Estivi sono una esperienza unica per un ragazzo e vogliamo essere certi che tutto sia all’altezza delle aspettative dei partecipanti, ma anche dei genitori”.

In campo ci saranno 2/3 allievi per ogni insegnante e mai oltre i 4. Uno standard che garantisce qualità e che non ammette deroghe. “Dal mini tennis al perfezionamento, fino alla specializzazione, ogni ragazzo troverà l’ambiente ideale per esprimere il massimo del proprio potenziale. Il numero di ore di attività e la qualità dell’insegnamento hanno dimostrato, negli anni, quanto sia rapido ed evidente il miglioramento dei ragazzi dopo una sola settimana di vacanza”.

Condividi questo post su: